All posts by Redazione

I trattamenti paradontali

I trattamenti paradontali

Le terapie da applicare prevedono un approccio chirurgico e uno non chirurgico, a seconda della gravità dell’infezione.

Tra i trattamenti parodontali non chirurgici rientrano la detartrasi, la rimozione dei fattori irritanti locali e la levigatura radicolare, cioè la rimozione della placca e del tartaro dai denti sopra e sotto il livello della gengiva.

In presenza della malattia parodontale l’infiammazione provoca la formazione di tasche, in cui i batteri si accumulano e proliferano, e la distruzione ossea. Purtroppo ci sono casi in cui la quantità di osso andata persa è tale che il dente deve essere inevitabilmente estratto .

La chirurgia resettiva prevede il ripristino della salute parodontale tramite il rimodellamento chirurgico dei tessuti gengivali e ossei. Il chirurgo deve sollevare i tessuti gengivali, rimuovere i batteri, levigare le superfici dentali e ridurre le parti ossee rese irregolari dalla malattia. In questo modo la gengiva si riadatta all’osso una volta posizionata e suturata su di esso.

In altre situazioni, la parodontologia prevede di attuare una tecnica chirurgica rigenerativa per recuperare parte dell’osso e dei tessuti gengivali andati perduti, rigenerandoli e ricostruendoli.

More

L’importanza della Prevenzione

L’importanza della Prevenzione

Il trattamento di Igiene Dentale Professionale o Ablazione del tartaro, è spesso il primo al quale si è sottoposti dopo una visita specialistica. La pulizia dei denti consiste nella rimozione, attraverso gli ultrasuoni, degli accumuli di tartaro presenti sulle varie superfici dentali. Il tartaro ed i suoi effetti dannosi sulle gengive sono conosciuti da secoli, ma ancora oggi è purtroppo il peggiore nemico della salute orale.

Nonostante una buona diligenza nelle manovre d’igiene domiciliare esistono vari fattori che obbligano a sottoporsi  a regolari  sedute  di pulizia dei denti la cui periodicità è al massimo semestrale.

La pulizia dei denti va eseguita due volte l’anno, a meno di evidenti problemi gengivali o parodontali che richiedono richiami di igiene professionale ogni 3/4 mesi.

Una disposizione dei denti ordinata  facilita l’igiene permettendo l’accesso allo spazzolino sulla maggior parte delle loro superfici mentre l’affollamento dentale costituisce un evidente ostacolo alla detersione: se non si vuole correggere questo difetto occorre aumentare la frequenza delle sedute di detartrasi.

Nei casi di parodontopatia avanzata, per  il minor potenziale di resistenza dei tessuti di sostegno dei denti e del manicotto gengivale che li circonda, s’impone un maggior controllo  con frequenza di pulizia professionale in studio anche mensile. La maggior velocità di deposizione sarà un altro fattore che consiglierà una maggiore assiduità.

More

L’implantologia

L’implantologia

L’implantologia orale si occupa della sostituzione di denti mancanti con viti o pilastri in titanio ancorati all’osso per sostenere denti singoli, gruppi di denti o per supportare una protesi completa, cioè la dentiera.

Il Centro del Sorriso dispone delle più moderne tecnologie implantologiche computer-guidate.

L’implantologia permette di conservare integri  i denti naturali adiacenti alla zona in cui viene installata la vite. L’impianto è una struttura cilindrica o tronco-conica in titanio che viene inserita, in anestesia locale, nella mandibola o nella mascella e che è in grado di sostituire il dente o i denti mancanti sia dal punto di vista della funzionalità che dell’estetica.

Il trattamento comincia con l’esame radiografico in cui si stabilisce quanti impianti è possibile inserire per realizzare una singola corona o un ponte. Dopo l’intervento chirurgico è necessario aspettare un tempo variabile per procedere alla protesizzazione con un dente artificiale.

More