Implantologia guidata computerizzata

Implantologia guidata computerizzata

Che cos’è l’implantologia 

L’ Implantologia è la disciplina odontoiatrica che si occupa di ripristinare la funzionalità masticatoria nei pazienti o totalmente privi di denti o parzialmente (singoli denti o gruppi di denti). L’implantologia prevede l’inserimento di viti in titanio chiamate fixtures nell’osso mandibolare o mascellare, su cui successivamente verranno costruite le protesi fisse.

L’Implantologia può essere eseguite con svariate tecniche più o meno moderne a seconda della specifica situazione clinica che il paziente presenta.
Al termine di un intervento di Implantologia, il paziente otterrà il beneficio estetico ma anche funzionale di avere nuovamente dei denti fissi (protesi dentali fisse) che sostituiscono efficamente i denti naturali persi. Il beneficio riguarderà una migliore digestione in quanto i cibi saranno meglio triturati, oltre che una migliore postura e dunque l’eliminazione di fastidi o problematiche della schiena o del collo. Con l’implantologia la novità importante è l’abbandono della metodica dei ponti che prevedeva il sacrificio dei denti vicini spesso sani.

L’impianto è costituito da un materiale, il titanio, che ha una elevata affinità per l’osso. L’impianto ha una forma che riproduce in parte quella della radice del dente e può avere dei trattamenti della superficie che migliorano il contatto con l’osso.

L’intervento chirurgico della implantazione prevede una attenta analisi del paziente:

  • Anamnesi volta a verificare le abitudini di vita (Fumo, alcool, grado di igiene orale);
  • Condizione di salute (Diabete, Problemi cardiocircolatori, osteoporosi);
  • Farmaci assunti (antiaggreganti,anticoagulanti, farmaci per l’osteoporosi)

L’intervento tradizionale si basa, dopo anestesia, su un intervento a lembo (taglio e scollamento della gengiva) in modo da esporre la zona ossea che deve ricevere l’impianto.

Che cos’è l’implantologia guidata computerizzata

Un nuovo impulso alla metodica tradizionale è dato dalla implantologia guidata.

E’ uno studio in 3D con speciali software che riproducono fedelmente l’anatomia del paziente, sulla quale è possibile inserire gli impianti in modo virtuale, controllandone gli assi e le profondità e potendo stabilire la qualità dell’osso (più o meno denso).
Si effettua  un vero e proprio progetto chirurgico. Si studia la collocazione dell’impianto, la sua lunghezza e forma. Il paziente può condividere la base di progetto e su di essa fare le sue domande per avere un consenso informato esaustivo.

Il progetto prevede la realizzazione di una “dima chirurgica”, un dispositivo di precisione che introdotto nel cavo orale “guida” la fresa nella realizzazione del “sito implantare” (lo spazio preciso nel quale viene inserito l’impianto precedentemente progettato).

I vantaggi dell’implantologia guidata computerizzata

  • Il software di simulazione dell’intervento permette la visione anticipata dei rapporti tra impianto ed eventuali ostacoli anatomici (nervi, vasi, seno mascellare), un esatto posizionamento sia nell’ osso che rispetto ai denti vicini o al successivo impianto;
  • La dima chirurgica semplifica l’intervento riducendone i tempi, senza dover eseguire estesi tagli lineari gengiva e mettere punti ed aumentando la predicibilità (esatto posizionamento dell’impianto) fattore chiave del successo impiantare;
  • Follow-up chirurgico (decorso post-operatorio) molto favorevole, caratterizzato da sostanziale assenza di dolore e gonfiore
  • L’intervento, così semplificato, richiede poca anestesia e si adatta al paziente anziano che è da un lato è un frequente candidato all’implantologia e dall’altro portatore di patologie che ne limitano le indicazioni all’intervento in sede ambulatoriale.

Il valore più importante è dato dalla accuratezza (accuracy) e dalla facilità dell’intervento. Il paziente riceve un trattamento senza effetti collaterali nell’immediato post-intervento e stabile nel tempo. Infine la successiva protesi da costruire è molto semplificata per il protesista che può intervenire in fase di esecuzione e rendere il lavoro, specialmente in zone estetiche, prevedibile e facilmente risolvibile andando incontro alle esigenze del paziente.